Decreto Legge "Rilancio", le misure in campo energetico

Riduzione degli oneri delle bollette elettriche, misure urgenti a sostegno del meccanismo dei Certificati Bianchi e incentivi per l'efficientamento energetico.

Decreto Legge "Rilancio", le misure in campo energetico

Il 19 maggio è stato pubblicato in Gazzetta un ulteriore provvedimento del Governo a sostegno di imprese e famiglie per fronteggiare l'emergenza dovuta alla diffusione del Covid -19.

Si riepilogano di seguito le misure che riguardano l'energia.

Riduzione degli oneri delle bollette elettriche, articolo 30

La misura prevede una riduzione della bolletta elettrica per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020 per le utenze non domestiche e connesse in bassa tensione.
La riduzione riguarda le sole componenti tariffarie fisse degli oneri di sistema e delle tariffe di distribuzione e misura dell’energia elettrica.
Per le utenze con potenza superiore a 3,3 kW, sempre non domestiche in bassa tensione, le tariffe di rete e gli oneri generali saranno rideterminati applicando una potenza “virtuale” fissata convenzionalmente a 3 kW.

Misure urgenti a sostegno del meccanismo dei Certificati Bianchi, articolo 41

L’articolo prevede una proroga della chiusura dell’anno d’obbligo 2019, fino al 30 novembre 2020 per il meccanismo dei Certificati Bianchi. In questo modo si avrebbe un tempo più adeguato per potersi riassestare dopo l’attuale emergenza anche in considerazione della già scarsa liquidità che caratterizzava il meccanismo.

Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica dei veicoli elettrici, articolo 119

Il cosiddetto Superbonus prevede l'estensione al 110% della detrazione fiscale per le spese sostenute, al 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per la realizzazione di interventi di efficienza energetica d, purché si raggiunga il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio. La stessa detrazione del 110% è prevista per le spese sostenute per l’installazione di impianti fotovoltaici insieme alla eventuale installazione contestuale di sistemi di accumulo, e per le colonnine di ricarica dei veicoli elettrici.
Possono beneficiare della misura:

  • i condomini;
  • le persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unita' immobiliari;
  • gli Istituti autonomi case popolari (IACP);
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

Disposizioni in materia di rate di acconto per il pagamento dell’accisa sul gas naturale e sull’energia elettrica, articoli 123 e 129

L’articolo 129 definisce che le rate di acconto mensile dell’accisa sul gas e sull’energia elettrica, per i mesi da maggio a settembre, si riducono al 90% calcolato sui consumi dell’anno. Per il solo mese di maggio il termine del pagamento è spostato dal 16 al 20.

Contatti

Per maggiori informazioni contattare gli esperti (Tel. 0258370.206/431, email ).

Accedi per continuare a leggere