Dichiarazione annuale dei consumi: nuove modalità di invio telematico

L'Agenzia delle Dogane e dei monopoli ha aggiornato i moduli per l'invio delle dichiarazioni annuali. La scadenza per l'invio è il 31 marzo 2021.

Dichiarazione annuale dei consumi: nuove modalità di invio telematico

I titolari di Licenza di Officina Elettrica emessa dall’Agenzia delle Dogane hanno l’obbligo di trasmettere, entro il 31 marzo di ogni anno, la dichiarazione di uso e consumo relativa all’annualità fiscale precedente.

Sono obbligati a inviare la dichiarazione annuale all'Agenzia delle Dogane i seguenti soggetti:

  • tutti gli impianti fotovoltaici, in regime di Scambio sul Posto o Cessione Parziale, che utilizzano l’energia prodotta in locali o luoghi diversi da abitazioni, con potenza maggiore di 20 kW;
  • tutti gli impianti di produzione (es. idroelettrico, fotovoltaico, eolico) che cedono totalmente in rete l’energia elettrica prodotta.

Nuova modalità comunicazione dati

Da quest’anno cambia la modalità di comunicazione dei dati, che dovrà essere assolta in forma telematica, che dovrà essere assolta in forma telematica attraverso la Nuova Piattaforma di Accoglienza per l’interoperabilità. L’accesso avviene tramite il Portale Unico dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (PUDM) e prevede l’utilizzo dell’identità digitale SPID di secondo livello del legale rappresentante.

La Nota Num. 156148 del 31 ottobre 2019 dell’Agenzia delle Dogane, ha introdotto le nuove modalità di presentazione delle dichiarazioni esclusivamente mediante la Nuova Piattaforma web, che prevede due canali distinti: 

• Accesso alla piattaforma con canale S2S (System to System), attraverso software dedicati e d’interesse esclusivamente nel caso di interazioni complesse
• Accesso alla piattaforma mediante il canale U2S (User to System). L’accesso avviene tramite il Portale Unico dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (PUDM) e prevede l’utilizzo dell’identità digitale SPID di secondo livello del legale rappresentante.

Quest’ultima modalità di accesso riguarda la maggior parte delle aziende in possesso di licenza di Officina Elettrica ed è stata approfondita all’interno di una mini-guida realizzata da Assolombarda nata per guidare passo-passo l’utente alla compilazione in sequenza delle maschere previste dall’applicativo web, per finalizzare la presentazione della dichiarazione.

Dichiarazione dei consumi 2020

Per effetto dell'art. 129, comma 1 del DL 34/2020 le rate di acconto dei mesi da maggio a settembre del 2020 sono state ridotte al 90% del loro importo nel senso che sono dovute in tale misura, pertanto si è trattato di una vera e propria riduzione dell’importo da versare; così come è stato specificato successivamente dalla Circolare n. 8 del 22 maggio 2020. Pertanto, in sede di presentazione della dichiarazione anno 2020, gli operatori quando dovranno calcolare il dovuto del 2020 (rigo Q2) dovranno considerare per 7 mesi le rate dovute al 100% e per altri 5 le rate al 90% e confrontare tale sommatoria con il liquidato dell’anno 2020 (Q1). 

In Allegato la mini- guida Assolombarda dedicata all’Abilitazione ai servizi on-line ed alla presentazione della Dichiarazione di Consumo per l’Energia Elettrica – Anno 2020.

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti agli esperti energia:
Sede di Milano: tel. 02.58370.206/511/552, e-mail: energia@assolombarda.it.
Sede di Pavia: tel. 0382.37521, e-mail: pavia@assolombarda.it.

Accedi per continuare a leggere

Contenuti correlati
Guida dichiarazione annuale dei consumi