Certificati Bianchi - Nuova Guida operativa per la presentazione dei progetti

Approvato dal MiTE l’aggiornamento della Guida operativa per la presentazione degli interventi all’interno del meccanismo dei Certificati Bianchi.

Certificati Bianchi - Nuova Guida operativa per la presentazione dei progetti

Disponibile la nuova Guida operativa per la presentazione dei progetti nell’ambito del meccanismo dei Certificati bianchi, che modifica ed integra quella prevista dal Decreto Direttoriale del 30 aprile 2019.

La Guida, approvata con Decreto MiTE (Ministero della Transizione Ecologica) del 3 maggio 2022, è stata redatta dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici) e riporta le informazioni e i chiarimenti per la predisposizione e la presentazione delle richieste di accesso agli incentivi.

Il documento fornisce le indicazioni necessarie per la predisposizione e la presentazione delle richieste di accesso agli incentivi, inoltre contiene cinque nuove guide settoriali e nove schede di progetto a consuntivo.

Allegato 1 - “Chiarimenti operativi per la presentazione dei progetti
Sono stati introdotti chiarimenti emersi dall’esperienza maturata dal GSE nell’ambito delle istruttorie e tutte le modifiche previste dal DM 21 maggio 2021.

Allegato 2 - “Guide Settoriali
Le guide settoriali forniscono un supporto per individuare gli interventi di efficienza energetica realizzabili in ciascun settore, i consumi di baseline, le variabili che influenzano il consumo energetico del progetto da realizzare e le modalità di calcolo dei risparmi di energia primaria addizionali generabili dal progetto da realizzare.

Allegato 3 - “Interventi di efficienza energetica non ammissibili
Gli interventi di free-cooling sono diventati interventi ammissibili (vedi DM 21 maggio 2021).

Allegato 4 - “Chiarimenti relativi agli interventi della Tabella 1
Sono stati forniti chiarimenti che riguardano:

  • la descrizione dell’intervento e l’indicazione del settore di applicazione;
  • l’identificazione la descrizione delle migliori tecnologie disponibili per i principali settori produttivi, e le potenzialità di risparmio in termini economici ed energetici derivanti dalla loro applicazione
  • ove possibile, il programma di misura, le variabili operative, il consumo di baseline e l’algoritmo di calcolo dei risparmi di energia primaria generabili dal progetto.

Per ogni tipologia di intervento è stata predisposta un’apposita scheda, ad eccezione di alcuni progetti che, in virtù dell’elevato numero di interventi presentati, sono stati approfonditi con particolare dettaglio e vengono ricondotti, attraverso una tabella, a Guide settoriali specifiche.

Allegato 5 - “Schede di progetto a consuntivo standardizzate
Sono state introdotte, nuove schede di progetto a consuntivo standardizzate:

  • Sostituzione di una pompa con una più efficiente.
  • Installazione di gruppi frigoriferi elettrici a compressione condensati ad aria e ad acqua.
  • Sostituzione di caldaie alimentate a combustibile fossile per la produzione di energia termica con Pompe di Calore.
  • Sostituzione di pompe di calore per la produzione di energia termica con pompe di calore.
  • Nuova installazione di impianti per la produzione di aria compressa.
  • Sostituzione di sistemi per l’illuminazione pubblica.
  • Sostituzione degli apparecchi di illuminazione con lampade a led.
  • Allaccio di nuove utenze a reti di teleriscaldamento.
  • Sostituzione di una caldaia con una a più alta efficienza.

Contatti

Ulteriori informazioni e chiarimenti possono essere richiesti agli esperti Energia:
• Sede di Milano: tel. 02.58370.206/511, e-mail: ;
• Sede di Pavia: tel. 0382.37521, e-mail: .

Documenti

Accedi per continuare a leggere

Contenuti correlati
TEE - Guida Operativa con allegati
TEE - Tabella 1 - Tipologie interventi
TEE - Decreto MiTE 3 maggio 2022
TEE - Relazione illustrativa