Contributi per l’efficienza energetica degli edifici – Comune di Milano, Bando BE2 2019

Sei interessato a migliorare le performance energetiche del tuo immobile? Il bando BE2-2019 del Comune di Milano mette a disposizione contributi per interventi di efficientamento.

Contributi per l’efficienza energetica degli edifici – Comune di Milano, Bando BE2 2019

Finalità

Il Comune di Milano ha modificato il Bando BE2 del 2018, estendendo la platea dei beneficiari e le tipologie di intervento. Il bando intende supportare interventi di riqualificazione energetica degli edifici privati, come la sostituzione di caldaie a gasolio con sistemi efficienti e a minor impatto ambientale, rispondendo anche alle esigenze di miglioramento della qualità dell’aria e di riduzione dei picchi di calore in ambito urbano. Inoltre, il bando si integra di ulteriori contributi per la realizzazione di tetti e pareti verdi, messi a disposizione nell’ambito del progetto europeo CLEVER Cities.

Soggetti beneficiari e edifici ammessi

Oltre ai proprietari di edifici residenziali e condomini, possono presentare domanda di contributo anche società di persone e di capitali, senza limitazioni dimensionali (micro, medio-piccole, grandi), in possesso di un titolo giuridico regolarmente registrato su di un edificio (proprietà, locazione, comodato o altro diritto reale).

Gli interventi, oltre che su edifici adibiti a residenza e assimilabili, posso riguardare anche:

  • edifici adibiti ad albergo, pensione ed attività similari;
  • edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili;
  • edifici adibiti ad attività ricreative, associative o di culto e assimilabili;
  • edifici adibiti ad attività sportive;
  • edifici adibiti ad attività scolastiche.

Inoltre, per specifiche attività (realizzazione di tetti e pareti verdi), sono ammessi anche:

  • edifici adibiti a uffici e assimilabili;
  • edifici adibiti ad attività commerciali e assimilabili.

Tipologie di intervento

I richiedenti dovranno presentare una proposta progettuale che dovrà contenere un piano di attività. Rientrano nel bando le seguenti tipologie di intervento:

a)      Interventi di efficientamento energetico sul sistema edificio-impianto esistente;

b)      Interventi sull’impianto termico esistente;

c)      Realizzazione di tetti e/o pareti verdi;

d)      Depavimentazione di aree esterne private.

Non sono ammessi a contributo interventi su immobili di nuova costruzione o su ampliamenti. Sono esclusi anche interventi che riguardano edifici demoliti e ricostruiti.

Caratteristiche ed entità del contributo

Per tutte le tipologie di intervento sono ammesse al contributo spese professionali, fornitura e posa in opera di apparecchiature e materiali. Ulteriori spese sono ammesse al contributo secondo le specificità di intervento.

Le risorse stanziate per il finanziamento del presente bando ammontano complessivamente a euro 22.250.000,00 di cui:

  • il 40%, pari a euro 8.900.000,00 per interventi di tipologia a);
  • il 53%, pari a euro 11.792.500,00 per interventi di tipologia b);
  • il   5%, pari ad euro 1.112.500,00 per interventi di tipologia c);
  • il   2%, pari ad euro 445.000,00 per interventi di tipologia d).

L’entità del contributo concesso a fondo perduto e fino ad esaurimento fondi varia per tipologia d’intervento e va dal 5% al 30% delle spese ammissibili. Le detrazioni fiscali nazionali (ecobonus/sismabonus) sono compatibili con il presente bando e cumulabili per la parte di spesa eccedente al contributo erogato, è altresì compatibile la cessione del credito di imposta.

I contributi concessi alle imprese sono soggetti alla disciplina comunitaria vigente in materia di aiuti di stato d’importanza minore “de minimis”.

Per quanto riguarda gli interventi di tipologia c) realizzazione di tetti e/o pareti verdi, il progetto CLEVER Cities mette a disposizione un supporto progettuale, selezionando 10 interventi che potranno beneficiare di un contributo a fondo perduto fino a un massimo euro 7.000,00 per progetto.

Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione, redatta sulla base del modello allegato al bando, completa di tutta la documentazione di seguito prescritta, potrà essere presentata a mezzo posta elettronica certificata (PEC), da un personale indirizzo di posta elettronica certificata al seguente indirizzo: bandienergia@pec.comune.milano.it

Documentazione

In allegato è disponibile la presentazione riassuntiva.

Sul sito del Comune di Milano è disponibile:

Contatti

Per ulteriori informazioni contattare Carlo Capra, tel. 02 58370.520, e-mail carlo.capra@assolombarda.it

Accedi per continuare a leggere

Contenuti correlati
presentazione bando BE2 2019